Vai menu di sezione

MaltrattamentoZero - Quando la relazione di cura è incrinata

“L’aggressività nei servizi esiste, a volte è conclamata, a volte è sotto traccia, quasi impercettibile. Non sempre chi lavora in ambito sociale ne è consapevole. 

Talvolta ancora, vi sono situazioni in cui sono presenti elementi di aggressività e di violenza, ma sono stati in qualche modo metabolizzati dalle consuetudini delle équipe, così come comportamenti o anche solo modi di concepire il proprio lavoro e le relazioni con le persone assistite e che contengono in sé germi di violenza sono percepiti come normali e fisiologici.”

Tratto dall’articolo “Aggressività e violenza nei servizi alla persona” Georges Tabacchi – Welfare Oggi n. 5/2017

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 27 Agosto 2018
torna all'inizio del contenuto