Vai menu di sezione

Area Formazione

Al fine di riuscire a rispondere con maggiore efficienza ed efficacia alle necessità di rendere la formazione più incisiva e di maggior valore per gli enti e per il sistema, curandone in particolare il trasferimento all’interno delle organizzazioni e favorendo il cambiamento organizzativo ed il miglioramento dei servizi e delle competenze del personale, a partire dal 2015 il Servizio Formazione si è progressivamente riorganizzato integrando anche il Servizio di ricerca e sviluppo, superando l’attuale organizzazione per aree tematiche (tecnico sanitaria, socio-relazionale, organizzativo-gestionale) del servizio, a favore di una organizzazione per progetti e tipologia di intervento, che coinvolga di volta in volta le professionalità interne più adeguate e competenti di Upipa, secondo lo schema di riferimento concettuale di seguito riportato, che intende integrare le azioni di sviluppo più orientate alla qualità e più orientate alla formazione “tradizionale” in una prospettiva integrata di miglioramento continuo.

Il punto centrale dello schema stesso è il miglioramento, che si declina su 4 aree specifiche:

1) Catalogo dell’offerta formativa per la qualità delle professioni - manutenzione delle competenze professionali

2) Progetti per l’innovazione di sistema – di ricerca e promozione dell’innovazione (volti a promuovere il cambiamento e ad alimentare la promozione di percorsi formativi ad hoc da inserire nel catalogo dell’offerta formativa); l’idea sottesa a questo ambito è quella di “Produrre cambiamento in termini di miglioramento complessivo del sistema”.

3)  Supporto  integrato  all’innovazione di ente - In questo ambito l’obiettivo è di accompagnare gli enti in un percorso che consenta loro di avere un supporto per l’integrazione ed il cambiamento organizzativo, attraverso un impegno che passi attraverso l’idea “Da una formazione da fare a una formazione per fare”.

4)  Servizi per il transfer –  “Per una formazione che vale e non una formazione che costa”. Si tratta di supportare il trasferimento in termini più generali, attraverso l’attivazione di una progettazione personalizzata di ente che permetta all’ente di collegare il proprio piano della formazione alle ricadute che si vogliono ottenere e sviluppare nell’ente. Tali azioni di formazione interna all’ente possono anche essere collegate a percorsi di partecipazione dei singoli professionisti ai corsi a catalogo proposti da Upipa per la manutenzione delle competenze che poi trovano un riflesso nella pratica professionale, configurandosi come moduli monotematici di trasferimento in ente e di formazione sul campo rispetto agli apprendimenti della formazione residenziale tradizionale, con il supporto ed il tutoraggio per l’effettivo trasferimento all’interno dell’ente delle conoscenze acquisite ed il supporto nella realizzazione di materiali didattici di sintesi per favorire tale trasferimento.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Martedì, 10 Ottobre 2017 - Ultima modifica: Giovedì, 06 Settembre 2018
torna all'inizio del contenuto