Vai menu di sezione

Tipologia 1: gruppi di miglioramento

INDICAZIONI PER LA STRUTTURAZIONE DEI GRUPPI DI MIGLIORAMENTO

 

Il progetto di miglioramento deve contenere i seguenti elementi:

1. Premessa ed obietti generali del progetto

Descrivere il problema e le motivazioni che hanno portato alla formalizzazione del  progetto.
Nella descrizione del problema includere, per esempio, le possibili cause che hanno determinato la necessità di predisporre un intervento di miglioramento.
Indicare il risultato complessivo da raggiungere con l’intervento di miglioramento e, laddove possibile, l’impatto sull’organizzazione.

2. Fasi di lavoro e tempi

La Commissione Provinciale ha strutturato una griglia, che funge anche da guida metodologica, con le possibili otto fasi che un progetto può prevedere.
Per ogni fase è necessario identificare:
- i ruoli previsti: responsabile del progetto, partecipanti, esperti, tutor
- il tempo distinto per ruolo: le ore previste devono essere le stesse all’interno di uno stesso ruolo.
Un progetto per essere accreditato deve prevedere un impegno complessivo minimo pari a 16 ore e almeno tre fra le seguenti fasi:

- Fase di analisi e studio
Possono far parte di questa fase lo studio individuale, l’approfondimento teorico condotto da un esperto  la ricerca bibliografica, l’analisi del contesto…..
-Individuazione di correttivi e strategie di intervento
Descrizione delle strategie o delle azioni che si mettono in atto per risolvere il problema identificato.
- Costruzione di strumenti per applicare nuovi comportamenti
Possono far parte di questa fase la predisposizione di linee guida, procedure, altro.
- Messa in atto del cambiamento
Possono far parte di questa fase l’applicazione di linee guida, procedure, altro.
- Monitoraggio del cambiamento
Descrivere modalità e strumenti di monitoraggio del cambiamento.
- Valutazione dell’impatto del cambiamento
Misura dei risultati in termini di prestazioni (output) o di ricaduta sul paziente (outcome).
- Produzione di relazione finale, linee guida, protocolli, documenti operativi e/o innovativi

- Raccolta sistematica dei dati

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 27 Dicembre 2017
torna all'inizio del contenuto