Vai menu di sezione

Scheda progetto Consenso informato

Il consenso informato costituisce la necessaria premessa ad ogni atto ed azione medica sulla persona ed è la base dell’alleanza terapeutica che si deve necessariamente costituire tra “paziente” e medico. Fornire informazioni corrette - in modo comprensibile - ed ottenere il consenso costituiscono doveri giuridici, etici e deontologici che influiscono in modo determinante sulla relazione medico-paziente, come anche sulla relazione struttura residenziale assistenziale – persona residente. Costituiscono allo stesso tempo un’occasione per verificare ed approfondire la qualità della comunicazione tra la persona fragile e gli operatori sanitari.

L’UPIPA intende, con questo progetto, avviare un percorso di ricerca, riflessione e studio che offra agli enti soci un’occasione privilegiata per approfondire il tema del consenso informato, sia sul piano culturale che operativo, soprattutto nelle declinazioni di più delicata applicazione al contesto delle Residenze Sanitarie Assistenziali.
E’ inoltre prevista nel progetto la realizzazione di un documento finale, nella forma di linee di indirizzo, che permetta di comprendere appieno il concetto di consenso informato, calato nella realtà degli anziani fragili e delle altre persone residenti in R.S.A., suggerendo modalità e percorsi ottimali per la gestione di tale processo relazionale, con la messa a disposizione di procedure e modulistiche di riferimento, nella logica dell’andare oltre la compilazione burocratica del singolo modulo, per addivenire ad una più estensiva valorizzazione dell’attività di raccolta del consenso informato quale momento privilegiato per costruire la relazione tra il medico e la persona assistita.

Chi può richiedere

Destinatari del progetto sono le figure socio-sanitarie e manageriali che hanno funzione di Staff di direzione e coordinamento, con particolare riferimento alle figure dei medici coordinatori, dei medici di RSA, dei coordinatori dei servizi e dei responsabili qualità.
Il progetto sarà accreditato ECM, in forma di moduli distinti, per le figure di medico, infermiere, fisioterapista, educatore professionale.

Dove rivolgersi

Presso la sede UPIPA.
Referente del progetto: Crosina Marta
Altre persone coinvolte nel progetto: Negri Eleonora

Per informazioni telefonare
0461/390025
Come fare / Cosa fare

L’adesione alla fase 2 del progetto è subordinata all’invio della scheda di adesione scaricabile nell'area riservata dei sito insieme alla scheda completa del progetto (clicca qui)
Si precisa che è possibile partecipare con più professionisti d’ente sia ai momenti seminariali sia ai tavoli di lavoro che si svolgeranno a Trento presso le aule Upipa.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 03 Settembre 2018 - Ultima modifica: Giovedì, 06 Settembre 2018
torna all'inizio del contenuto