Vai menu di sezione

Quadrante 3 - Supporto integrato all’innovazione di ente

In questo ambito l’obiettivo è di accompagnare gli enti in un percorso che consenta loro di avere un supporto per l’integrazione ed il cambiamento organizzativo, attraverso un impegno che passi attraverso l’idea “Da una formazione da fare a una formazione per fare”.

Il punto di partenza è rappresentato dall’ambito di miglioramento o dagli obiettivi strategici individuati da ogni singolo ente, indipendentemente dalle azioni di sistema promosse da Upipa, o anche ad ulteriore implementazione delle stesse azioni da parte di enti inizialmente non coinvolti nel progetto. Ciò attraverso una fase iniziale di progettazione partecipata con in soggetti interessati impostata come formazione di formatori, lo sviluppo successivo di azioni formative integrate (dall’aula tradizionale, alla formazione sul campo, ai follow up di verifica a distanza delle riuscita dei progetti) realizzate anche all’interno dei singoli enti partecipanti con i soggetti coinvolti nella formazione formatori, con lo scopo di promuovere realmente e concretamente il cambiamento che si è pianificato, fornendo anche un tutoraggio ed un accompagnamento formativo.
Queste azioni possono discendere sia da progetti di sistema che s’intendono trasferire con maggiore efficacia negli enti come derivare da fabbisogni di contesto che avviano una formazione formatori che può essere a sua volta lo stimolo per avviare una progettazione più ampia di ricerca che interessi l’intero sistema delle APSP – RSA. 
In questo secondo caso il punto di partenza è l’incontro di almeno due o tre enti che vogliano lavorare per raggiungere un risultato similare in un determinato ambito, e con loro sviluppare una cornice di innovazione dentro la quale prevedere un monitoraggio congiunto di alcune attività e individualizzato per altre. Il percorso diventa quindi un processo partecipato fatto di tutoraggio e accompagnamento progettuale, progettazione formativa di ente, formazione formatori, formazione residenziale e sul campo, monitoraggio, sviluppo integrato nei piani di miglioramento di ente. L’azione di cambiamento è un’azione di cambiamento diffusa.

Per passi, l’idea sottesa è di supportare gli enti nell’intero processo di trasferimento delle innovazioni nel seguente modo:

  1. Identificazione degli obiettivi di cambiamento e dei fabbisogni formativi di ente
  2. Progettazione partecipata con i referenti degli enti (associando 2-3 enti che manifestano un simile fabbisogno) e contestuale formazione dei formatori
  3. Attivazione della formazione: residenziale in forma congiunta e formazione sul campo (FSC) come sottomodulo formativo di progetto da realizzarsi nei singoli enti
  4. Monitoraggio, tutoraggio e accompagnamento dell’applicazione dei contenuti innovativi in ente
  5. Follow up congiunto tra gli enti e rielaborazione finale di esiti e materiali
torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 06 Settembre 2018
torna all'inizio del contenuto