Vai menu di sezione

Consiglio di amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione attualmente in carica è stato eletto dall'Assemblea dei soci in data 15 maggio 2018. Il suo mandato scade 15 maggio 2021. E' presieduto dalla dott.ssa Francesca Parolari.

CARICA E NOMINATIVO ENTE DI APPARTENENZA AREA RAPPRESENTATA
PRESIDENTE    
Parolari Francesca A.P.S.P. di Nomi  
VICEPRESIDENTE    
 Dubini Marisa  A.P.S.P. di Ledro  Alto Garda e Ledro
MEMBRI    
Stefani Daniele A.P.S.P. di Grigno Valsugana
Canal Diego A.P.S.P. di Tesero Valli di Fiemme e Fassa e Piana Rotaliana
Polla Marco A.P.S.P. di Pinzolo Giudicarie e Rendena
Daprà Antonio A.P.S.P. di Malè Valli di Non e Sole
Pedrotti Maria Antonia A.P.S.P. Civica di Trento Trento e Valle dei Laghi
Palmerini Davide A.P.S.P. di Folgaria Vallagarina
Zotta Ivana A.P.S.P. di Castello Tesino Tesino e Primiero
Competenze

L' art. 31 dello Statuto
(Compiti degli Amministratori)

"Gli Amministratori sono investiti dei più ampi poteri per la gestione della Società, esclusi solo quelli riservati all’Assemblea dalla legge e dallo statuto. A norma dell’art. 2365 comma secondo del codice civile è attribuita al Consiglio di amministrazione la competenza all’adeguamento dello statuto a disposizioni normative. Il Consiglio di amministrazione può delegare parte delle proprie attribuzioni, ad eccezione delle materie previste dall’art. 2381 del codice civile, dei poteri in materia di ammissione, recesso ed esclusione dei soci e delle decisioni che incidono sui rapporti mutualistici con i soci, ad uno o più dei suoi componenti, oppure ad un Comitato esecutivo formato da alcuni dei suoi componenti, determinando il contenuto, i limiti e le eventuali modalità di esercizio della delega. Il comitato esecutivo ovvero l’amministratore o gli amministratori delegati, potranno compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione che risulteranno dalla delega conferita dal consiglio di amministrazione, con le limitazioni e le modalità indicate nella delega stessa. Ogni novanta giorni gli organi delegati devono riferire agli Amministratori e al Collegio sindacale sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione, nonché sulle operazioni di maggior rilievo, in termini di dimensioni o caratteristiche, effettuate dalla Cooperativa e dalle sue controllate."

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 23 Luglio 2018 - Ultima modifica: Giovedì, 17 Gennaio 2019
torna all'inizio del contenuto